Pensioni, il monito di Bankitalia: Non fare passi indietro.

“Nel lungo periodo la sostenibilità delle finanze pubbliche poggia, in larga misura, sulle riforme pensionistiche introdotte in passato, che assicurano una dinamica della spesa gestibile nonostante l'invecchiamento della popolazione. È importante non fare passi indietro”. Così i vertici di Bankitalia, in audizione sulla legge finanziaria alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato. Insomma, la Legge Fornero non si tocca, altrimenti crolla tutto!
Un monito che si aggiunge a quelli analoghi di Governo, Corte dei Conti, Confindustria, Bce, Inps, Istat e insomma di tutti i poteri forti. Invece, i lavoratori italiani, ovvero tutti quei cittadini che campano di lavoro dipendente e che non hanno il loro potere e la loro forza, non ci stanno al massacro, alla macelleria sociale, a chi vuole allzare sempre di più l'asticella della pensione. Certo, se tutti i lavoratori italiani godessero della stessa retribuzione degli occupati in Bankitalia, o chessò io al Quirinale, alla Camera oppure al Senato, rimarrebbero ben volentieri in quel posto di lavoro vita natural durante! Purtroppo non è così che funziona, ma lorsignori, invece di separare la previdenza dall’assistenza demandando quest’ultima alla fiscalità generale, invece di far pagare a tutti le tasse e non spremere sempre i ‘soliti fessi’, vogliono tenere i ‘normali’ cittadini sul posto di lavoro fino a 70anni, per poi liquidarli con quattro soldi di pensione, sperando che intanto qualcuno passi a miglior vita, nel mondo dei più!!! Tutto ciò è inaccettabile. Ma trattandosi, per l'appunto, di cittadini senza voce, 'lorsignori' vanno avanti a colpi di machete. E allora sta adesso, o mai più, al Sindacato italiano farsi sentire, battere i pugni sul tavolo. Il Sindacato, dopo lo scandaloso silenzio assenso sul Jobs Act, ha la sua ultima chance per tornare credibile agli occhi degli italiani e non fare la stessa fine dei partiti politici: ristabilire la soglia dei 40 anni di contributi per andare in quiescenza, a prescindere dall’età anagrafica e dalla speranza di vita, e assicurare un assegno previdenziale non inferiore a quello dell’ultimo stipendio percepito!

7 commenti:

  1. i PENSIONATI italiani sono i più tartassati dell'area OCSE! In Italia purtroppo i 12.000.000 di pensionatinon hanno un loro partito!!!!

    RispondiElimina
  2. Questa sottospecie di esseri disumani sta lucrando sulla nostra pelle: salario poco e pensione niente! Ma se no facciamo niente e se neppure andiamo a votare le persone 'giuste', bè allora il nostro destino è segnato, la nostra fine già scritta!

    RispondiElimina
  3. Dov'è l'Opinione Pubblica forte in Italia? Molte ore davanti alla TV a sentire spesso sciocchezze. Gandianamente, ripeto gandianamente, dobbiamo, farci sentire. GANDHI con la non violenza ha liberato l'INDIA.

    RispondiElimina
  4. Bè invidiare gli indiani liberi di Gandhi, significa ritornare alla preistoria: stanno tanto bene in india che stanno venendo tutti qui da noi a fare i badanti e i collaboratori domestici, ma quale libertà? in India sono liberi di morire di fame!!!

    RispondiElimina
  5. Sento parlare pochissimo degli strumenti finanziari derivati acquistati dagli Enti locali. Nessun partito ne parla.
    E’ notorio che il Comune di Torino ha un notevole indebitamento, però ha anche vivi un certo numero di contratti derivati, io al posto della gentile Sindaca vedrei di uscirne ed alla svelta, prima di perdere soldi dei cittadini di Torino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è così! Parlare poco di un argomento equivale a metterlo nel dimenticatoio.

      Elimina
  6. FregaturaInps10 novembre, 2017

    Se ci fosse uno Stato equo e giusto, i contributi versati da ogni pensionato deceduto dovrebbero andare integralmente agli eredi. Invece, si è costretti ad un autentico scippo. Bisognerebbe fare come nel Regno Unito che a 55 anni una persona può richiedere tutti i contributi versati e rinunciare alla pensione, oppure rendere i versamenti del tutto facoltativi e permettere ad ogni contribuente o di farsi liberamente un capitale per conto proprio o di fare investimenti che gli consentano di avere una rendita di vecchiaia alternativa a quei quattro baiocchi che 'loro' vogliono darci!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)