Sempre meno italiani vanno a votare, oltre il 50% resta a casa!

In attesa dello spoglio e dei dati ufficiali, un risultato è certo, la vittoria dell’astensionismo. In Sicilia vince il "partito del non voto". Solo il 46,76% ha votato per l'elezione del presidente della Regione e dell'Assemblea, mentre il 53,23% ha disertato le urne. Rispetto al 2012 quando aveva votato il 47,41%, il dato dell'affluenza è in calo dello 0,65%. Idem ad Ostia dove,
in ogni caso, ha trionfato sempre lui, l'astensionismo. Infatti, alle elezioni per il nuovo presidente del X Municipio del dopo commissariamento per mafia, è stata registrata una delle affluenze più basse che si ricordi sul litorale: solo il 36,15% ha votato. Vale a dire che ieri due elettori su tre hanno preferito restare a casa che andare al seggio per esprimere la propria preferenza! Insomma, alla politica e a questi politici non ci crede più del 50% degli italiani e col tempo andrà a finire che a votare ci andranno soltanto gli addetti ai lavori, i loro familiari e gli amici degli amici: suffragium inter eos! 

12 commenti:

  1. Ha vinto il patto dell’arancino tra Berlusconi Salvini e Meloni. Ma i Cinque Stelle hanno fatto boom. Disastro per il Pd. ll Pd a guida renziana, con il suo alleato Alfano, sarebbero fuori dalla competizione testa a testa (stando agli exit poll) anche se avessero dalla loro parte tutti i voti di Fava, cioè della sinistra che va da Mdp a Sinistra Italiana.

    RispondiElimina
  2. Renzi è in caduta libera: da un anno perde sempre! Dilapidato il 40% delle Europee. Dal referendum alle Comunali, il segretario ha sbagliato ogni mossa

    RispondiElimina
  3. E'meglio votare il meno peggio che non andare a votare
    Sandokan

    RispondiElimina
  4. Basta con questa storia del meglio votare turandosi il naso. La puzza che emana la politica di oggi fa un olezzo tale che avvicinarcisi equivale a morire!

    RispondiElimina
  5. Tra quei pochi che vanno a votare emerge la Destra unita e il M5S, quale sarà il male minore?

    RispondiElimina
  6. Con la politica fatta negli ultimi 20 anni, è un pò presuntuoso pretendere che il Cittadino vada a votare per questa classe politica, con questi personaggi che si sono abrogati il diritto di governare, senza neanche avere il mandato elettorale. Personalmente vivo a Torino ed è angosciante, ogni 200 \300 mt. trovare qualcuno\a che ti chiede l'elemosina perchè non ha dove dormire, perchè non ha soldi per mangiare, e per di più ci sono molti anziani che non si curano per mancanza di soldi. Adesso qualcuno si è lamentato che a Palermo il PD ha avuto un crollo elettorale...e cosa ci si aspettava? Che gli elettori arrivassero con i vassoi pieni di dolcetti.
    Libertà & Progresso
    Segretario Nazionale F.sco Della Rovere

    RispondiElimina
  7. ma se nessuno più andrà a votare chi governerà le nostre città e il nostro paese? l'anarchia non è la risposta giusta, un governo ci vuole altrimenti è il caos!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un Governo eletto! Gli ultimi parlamenti e governi sono stati Nominati

      Elimina
  8. Avevo chiesto il confronto con Renzi qualche giorno fa, quando lui era il candidato premier di quella parte politica. Il terremoto del voto in Sicilia ha completamente cambiato questa prospettiva. Mi confronterò con la persona che sarà indicata come candidato premier da quel partito o quella coalizione. Il Pd è politicamente defunto. Il nostro competitor non è più Renzi o il Pd, a breve ci sarà una direzione del Pd dove il suo ruolo sarà messo in discussione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei è stato eletto col PORCELLUM, ovvero nominato!!!

      Elimina
  9. Sindaco capace e battagliero, difensore della sua gente, uomo onesto e in gamba. Ringrazio Sergio Pirozzi per la sua generosità e la sua disponibilità a candidarsi, per vincere nel Lazio servono persone con le idee chiare e serve un centrodestra unito. Sono disponibile a confrontarmi con gli alleati su persone e programmi già settimana prossima, i cittadini del Lazio meritano di meglio rispetto a Raggi e Zingaretti.

    RispondiElimina
  10. Arriva Pirozzi e la sinistra si prepara ad andare a casa. Sergio Pirozzi rompe gli indugi e si candida a governatore del Lazio. Il popolo e i sindaci lo accompagneranno alla vittoria. Sinistra e grillini rosicano... Preparate gli scatoloni, voi di via Cristoforo Colombo. Presidente, assessori, portaborse, è il tempo di una ventata nuova che si alza dal territorio fino al palazzone della regione Lazio. Sergio Pirozzi ha annunciato la sua candidatura al governo dell'ente: saranno milioni di cittadini quelli che si metteranno in fila ai seggi per votarlo.

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)