Strage in Texas. Le violenze negli USA e il mercato delle armi 'nicchia'.

di Mauro Guidi. E' cronaca recente la drammatica strage (26 morti) avvenuta nella chiesa battista di un piccolo paese, Sutherland Springs, nel Texas, dovuta al folle gesto di un giovane killer, Devin Kelley, che ha sparato raffiche di colpi con un'arma automatica. Perché tutto ciò è avvenuto? Si scatenano come al solito una ridda di ipotesi dai contorni sociologici, introspettivi ed etico morali, ma il dubbio della pura follia rimane tra le prime possibili cause.
Come del resto per le diurne scene da far west che possono talvolta suggerire negli States la ricerca di eventuali giustificazioni di alto livello con motivi politici, religiosi, razziali, ecc. Ma in realtà, molto spesso, alla base di simili efferati atti di violenza gratuita c'è la perdita di equilibrio psichico. Sono molti coloro che, sia negli USA sia nel resto del mondo, accusano gli States americani di permettere una smodata vendita legale di armi. Ed è verissimo e sarà necessario che vengano messe in atto tutta una serie di correttivi nelle loro leggi federali in modo da limitare la vendita di armi a persone con comprovate carenze di equilibrio emozionale. E' necessario però prendere atto che nella società attuale la quantità di persone 'super stressate' dai ritmi di vita (sia lavorativi che ludici), dalla mancanza di valori morali di riferimento, dalla bramosia smisurata di arricchirsi, dalla necessità di dare libero sfogo a pulsioni sessuali a lungo represse e dalla necessità di trovare droga per soddisfare le varie dipendenze, sono troppo in aumento. Per questo, certe limitazioni della libertà individuale come per esempio quella di limitare la vendita di armi od introdurre sul mercato delle auto con pilota automatico oppure regolamentare l'uso degli smartphone e dei social , saranno i nuovi supporti necessari per limitare i danni. Ovvio che il mercato si difenderà facendo il 'muro di gomma' perché tutto il mondo vive in una bolla di sapone che cresce a dismisura solo se gli umani si impegnano a consumare. Ma la bolla di sapone più si espande e più diventa sottile . Dopo fa ''puff'' !

Commenti

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE

Cronaca di un ‘ceto medio’ che non c’è più.

Mille euro per tutti!?

Roma Capitale, #alberiperilfuturo. E per Via Savona!?

Il carabiniere cade, gli antifascisti lo pestano.

Lo zoo nell’urna, dal giaguaro smacchiato di Bersani al panda carnivoro di Grillo passando per altre 'bestiali' amenità.

La globalizzazione del lavoro al minimo sindacale.

San Remo. L'Italia, ingabbiata dalla crisi, non canta per amor, canta per rabbia!