Trump: via 2.500 immigrati nicaraguensi!

Non si possono accogliere tutte le sofferenze dell'umanità nel proprio Stato lasciandosi invadere da centinaia di migliaia di migranti, anche quando questo Stato è grande, ricco, forte e potente come gli Stati Uniti d'America. E così Donald Trump ha deciso di dare un giro di vite all'immigrazione, ponendo fine al programma di protezione per circa 2.500 immigrati dal Nicaragua, che ora avranno 14 mesi di tempo per lasciare gli Stati Uniti. Per 57 mila immigrati dall'Honduras con lo status
di residenza provvisoria il governo si e' invece dato altri nove mesi di tempo. Restano in attesa di conoscere il loro destino 200 mila immigrati dal Salvador e 50 mila da Haiti il cui permesso scade all'inizio del prossimo anno. In prativa l'amministrazione Trump pensa di togliere lo status di protezione temporanea (Tps) a tutti gli immigrati provenienti dall'America Centrale e da Haiti, aree non più considerate a rischio. Dunque, luce verde ai rimpatri forzosi. Gli immigrati dall'Honduras e da Haiti erano stati compresi nel programma di protezione dopo l'uragano Mitch, che uccise 10 mila persone nel 1998.

2 commenti:

  1. TRUMP rispetta l'impegno elettorale preso con i suoi elettori.

    RispondiElimina
  2. Chissà se Salvini una volta al governo ci toglierà la Fornero dai marroni, o farà come Maroni quando andò a sedere al Viminale con la promessa di eliminare i Prefetti, e invece poi firmava i decreti di nomina dei nuovi Prefetti a rotta di collo?

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)