Laddove neppure la Destra ha osato fare, la Sinistra ha fatto!

di Maria Pia Caporuscio. La Sinistra si è disintegrata perché a volerlo sono stati gli stessi 'sinistri', facendo l'esatto contrario di quello che la Sinistra rappresentava: giustizia sociale, lavoro, distribuzione del reddito, difesa delle categorie più deboli.
Invece i cosiddetti "onorevoli" di sinistra si sono occupati di fornire maggiore ricchezza ai capitalisti e lo sfruttamento dei lavoratori, che privati dei diritti acquisiti e la cancellazione dell'articolo 18 (che ne impediva il licenziamento senza giusta causa) li sottomettevano col ricatto, rendendo quindi impossibile per costoro ogni tentativo di ribellione, pena la perdita del lavoro. Quindi è merito di questi dis(onorevoli) l'aver realizzato ciò che le destre non erano riuscite a fare: inchiodare la classe lavoratrice per permettere maggiori guadagni agli assatanati capitalisti! I motivi che hanno spinto questi politicanti a tradire non solo la classe lavoratrice, ma lo stesso partito, sono evidentemente indicibili! La rovina del nostro paese, la disoccupazione di massa e la povertà crescente, è da addebitare interamente alla classe politica corrotta, incapace, ignorante e disonesta, ma per i media la colpa sarebbe tutta del Movimento 5 Stelle che non ha mai governato. Chissà se gli italiani saranno finalmente capaci di alzarsi in piedi e per una volta fare gli interessi del proprio paese oltre che di sé stessi, votando quel movimento tanto temuto e demonizzato da questa dannosa, bugiarda e immorale classe politica!

Commenti

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE

Cronaca di un ‘ceto medio’ che non c’è più.

Roma Capitale, #alberiperilfuturo. E per Via Savona!?

Il carabiniere cade, gli antifascisti lo pestano.

Lo zoo nell’urna, dal giaguaro smacchiato di Bersani al panda carnivoro di Grillo passando per altre 'bestiali' amenità.

Basta #stipendidoro, per sanare il debito pubblico ed efficientare la P.A.

La globalizzazione del lavoro al minimo sindacale.

San Remo. L'Italia, ingabbiata dalla crisi, non canta per amor, canta per rabbia!