Lavoratori o schiavi?

Nato come strumento che doveva risolvere l'emergenza carceraria e garantire il pieno controllo a distanza di chi è recluso ai domiciliari, il 'braccialetto elettronico' oggi viene brevettato da Amazon per monitorare i propri dipendenti, per ottimizzare il lavoro nei magazzini in cui si evadono gli ordini online, per velocizzare le operazioni di consegna. Insomma, per fare più soldi! I braccialetti di Amazon sarebbero anche in grado di inviare ai polsi dei dipendenti delle vibrazioni per indicare eventuali errori. Prima il Jobs Act e adesso il braccialetto: lavorare oggi è paragonabile ad un reato e la pena, da scontare fino a 70 anni per un lavoro sottopagato e con una futuribile pensione da quattro soldi, va monitorata 'incatenando' i polsi dei lavoratori con un braccialetto elettronico! Il web si scandalizza, ma continua a comprare su Amazon. È come chi si lamenta di traffico e smog e poi non scolla le terga dalla propria automobile! Per cui non avete nessun diritto di lamentarvi dei metodi neoschiavisti di Amazon se siete in trepidante attesa di un suo pacco!

Commenti

monica f. ha detto…
Ormai è tutto chiaro, ci danno uno stipendio che è appena sufficiente a fare la spesa e a pagare tasse e bollette, ci mandano in pensione con quattro soldi e loro si mangiano tutto!!!

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE

Cronaca di un ‘ceto medio’ che non c’è più.

Roma Capitale, #alberiperilfuturo. E per Via Savona!?

Il carabiniere cade, gli antifascisti lo pestano.

Lo zoo nell’urna, dal giaguaro smacchiato di Bersani al panda carnivoro di Grillo passando per altre 'bestiali' amenità.

Basta #stipendidoro, per sanare il debito pubblico ed efficientare la P.A.

La globalizzazione del lavoro al minimo sindacale.

San Remo. L'Italia, ingabbiata dalla crisi, non canta per amor, canta per rabbia!