Roma, Metro C: ancora chiusa la stazione di San Giovanni!

Gli italiani non vogliamo saperne di impicci e imbrogli che ci sono in tutti i partiti italiani, di candidature 'strane' e di 'rimborsi spesa', di stipendi 'tagliati' che taluni parlamentari dicono di devolvere al proprio partito. E non perché non siano argomenti rivelanti, ma perché ormai i cittadini hanno capito che pure i cosiddetti 'onesti' alla fine cedono al fascino della 'poltrona'! Tutti, nessuno escluso! Pertanto, quello che interessa ai cittadini sono i fatti. E un fatto è ormai tristemente noto: in Italia un'opera pubblica - che in tutte le altre parti del mondo richiede una durata dei lavori circostanziata e un costo commisurato alle prestazioni rese - costa dieci, cento, mille volte più del normale e che i lavori durano una vita! Roma caput 'lavori in corso': anni ed anni per aprire un tratto di Metropolitana C, appena 800 metri, da Via La Spezia (Fermata Lodi), alla fine della stessa strada (Fermata S. Giovanni)!!! Così per l'ennesima volta la tanto 'rimandata' apertura della stazione San Giovanni della Metro C di Roma, prevista "entro il 4 marzo", è ancora a forte rischio e forse avverrà "al più tra un mese e mezzo, da oggi due mesi al massimo", ovvero agli inizi di aprile, come ha dichiarato il presidente della commissione Trasporti Enrico Stefano (M5S). Insomma, la Stazione di San Giovanni, è ormai diventata una vera e propria odissea, la sua apertura un'infinita speranza rimandata ogni anno a data da destinarsi! Ai posteri l'ardua apertura. 

Commenti

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE

Cronaca di un ‘ceto medio’ che non c’è più.

Roma Capitale, #alberiperilfuturo. E per Via Savona!?

Il carabiniere cade, gli antifascisti lo pestano.

Lo zoo nell’urna, dal giaguaro smacchiato di Bersani al panda carnivoro di Grillo passando per altre 'bestiali' amenità.

Basta #stipendidoro, per sanare il debito pubblico ed efficientare la P.A.

La globalizzazione del lavoro al minimo sindacale.

San Remo. L'Italia, ingabbiata dalla crisi, non canta per amor, canta per rabbia!