9 gennaio 2014

Mini-Imu, Grande-Pagliacciata. E tu cosa fai, Tasi e Paghi!?

Ma non era stata cancellata l'Imu sulla prima casa? Evidentemente no, o almeno non del tutto, dal momento che entro il 24 gennaio 2014 i cittadini di circa 2.500 comuni - che hanno ratificato le aliquote sopra lo 0,4% - dovranno pagare la mini-Imu del 2013!!! In attesa di sapere cosa succederà con il decreto Imu-Bankitalia, sembra essere questa l'unica certezza di quel pasticciaccio che è diventata la questione relativa alle tasse sulla casa. Non è andato a buon fine il tentativo di cancellare la cosiddetta mini-Imu. Di fatto l'Imu sulla prima casa che lo scorso anno, tra mille polemiche, il governo ha cercato di cancellare totalmente, rispunta con un piccola e irritante coda, la mini-Imu! L'esiguità dei fondi in cassa ha vanificato la possibilità di cancellare la mini-Imu e a nulla è valsa la proposta dell'Associazione dei comuni che ha cercato di compensare la cancellazione del pagamento dell'imposta con una tassa, una tantum, sul gioco d'azzardo. Con la mini-Imu i comuni potranno contare su un gettito di circa 440 milioni di euro, ovvero il 40 per cento coperto dai contribuenti, più 660 milioni di euro, ossia il 60 per cento coperto dallo stato, per un ammontare complessivo di 1,1 miliardi di euro in quei comuni dove i sindaci hanno aumentato l'aliquota al 5 o al tetto massimo del 6 per mille. Tocca ora ai cittadini pagare il 40% della differenza. E si parla di 12,6 milioni di contribuenti, il 61 per cento del totale, costretti a dover mettere mano al portafoglio. 
Ma tanto a "loro" non gli basterà mai e continueranno a spremere i soliti noti, oggi con la mini-Imu, domani con la Tares, la Tari, la Tasi, la Trise, la Iuc, e così via tartassando di balzello in balzello, almeno finchè i soliti noti ancora ne avranno di soldi da dargli per mantenerli su quelle poltrone, almeno fino a quando i soliti noti continueranno ancora a votarli!

1 commento:

  1. Non hanno ancora capito che se va avanti così ci sarà un giorno una rivoluzione come quella francese di qualche secolo fa. Vedremo.

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)