mercoledì 11 marzo 2015

Ma oggi, più di ieri, il problema degli italiani è il caso Ruby?

Sto leggendo dappertutto dell'assoluzione di Silvio Berlusconi. Assolto nel processo Ruby. Devo confessare che la cosa poco mi tange e che sinceramente della notizia spammata in ogni dove ho letto solo i titoli. Sono saturo di berlusconite al pari di una metro all'ora di punta e di sentire ancora certe chiacchiere non mi smuove più nulla, pensate... non mi fa più venire neanche il vomito! Comunque resta il fatto che nessun tribunale potrà mai assolvere l'ex leader dalla grave colpa - oggi purtroppo senza rimedio alcuno - di aver affossato il centrodestra senza aver provveduto, in tempo utile, a formare una classe dirigente capace di tenerlo in piedi dopo di lui, di resistere all’onda d’urto del renzismo e di resettarlo su quelle che sono le attuali istanze dei cittadini. Dimmi chi sono e non dirmi chi ero...
 e oggi Silvio Berlusconi è un ex leader ben oltre il tramonto e poi, anche quando leader lo è stato con la maggioranza assoluta in parlamento, cosa ha fatto per l'Italia!? Berlusconi nel bene e nel male appartiene al passato. Punto e a capo! Oggi gli italiani se ne fottono delle olgettine e delle pseudo riformette del governo, se ne strafregano della destra, della sinistra e del centro, ma reclamano a viva voce meno tasse a carico dei "soliti fessi", più occupazione, salari e pensioni in linea con le retribuzioni dei maggiori paesi europei, più sicurezza sulle strade, tribunali efficienti, rapidi e veloci, scuole ristrutturate nei programmi e nelle infrastrutture, ospedali funzionali ed una classe dirigente onesta e capace.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Per cinque anni la Procura di Milano ha rivoltato le lenzuola di Silvio Berlusconi alla caccia di reati. Ma non ne hanno trovati. Cinque anni di pettegolezzi, di brogliacci di soldi spesi in intercettazioni e indagini, dunque, buttati così. Come l'immagine internazionale dell'Italia e del suo capo di governo, sepolta sotto quintali di fango. Chi risarcirà ora Silvio Berlusconi per un calvario infame?

onin49 ha detto...

Fa bene a nascondersi nell'anonimato il commentatore sopra. Non può far altro che vergognarsi di tali affermazioni. Non condivido l'articolo perchè il fatto in sè unito alla sentenza di assoluzione in appello di Renzi non fa nient'altro che confermare e rafforzare il convincimento che l'Italia, correggo, l'italia, è in mano a pochi oligarchi. Altro che URSS.

mariapiacaporuscio ha detto...

D'accordissimo con onin49 un paese che cancella le leggi per farsele ad personam è un paese marcio dalle fondamenta, presto vedremo riabilitato anche Riina

linetta58 ha detto...

mi sembra che gli italiani abbiano problemi più grossi a cui pensare, altro che caso Rubj!