lunedì 28 agosto 2017

P.A.: 125 milioni per salvare bonus 80 euro.

Sono ormai otto ani che le buste paga degli Statali reclamano un rinnovo contrattuale al passo con il costo della vita, ma proprio adesso che 'la firma' sembrava cosa fatta, ecco spuntare l'ennesimo ostacolo: sarebbero necessari 125,3 milioni per garantire il salvataggio del 'bonus 80euro' del governo Renzi ai circa 363mila dipendenti pubblici che potrebbero vederselo annullato per effetto degli incrementi contrattuali di 85euro.
È questo il conto presentato dall'Aran ai sindacati. La soluzione, indolore per le tasche dei contribuenti italiani, sarebbe lì a portata di mano. Basterebbe, infatti, allungarla fino a prendere quei 125,3 milioni di euro dagli stipendi d'oro dei dipendenti di Camera, Senato, Quirinale, ecc, ecc. Sarebbe un atto dovuto e comunque di equità e di giustizia sociale nei confronti di tutti i travet della Pubblica Amministrazione meno fortunati dei loro colleghi che, a parità di requisiti, vengono pagati a peso d'oro!

1 commento:

fantozzi ha detto...

I super-stipendi dei circa 1.300 dipendenti della Camera cresceranno di 8 milioni di euro nel 2018. E’ questo l’effetto - calcolato nella relazione allegata al bilancio della Camera - dell’addio a fine 2017 ai cinque tetti alle retribuzioni, fissati tre anni fa dalla presidenza della Camera dopo l’approvazione definitiva della legge che imponeva un limite di 240.000 euro annui lordi per tutti i dirigenti dello Stato.