lunedì 27 novembre 2017

Qualità della vita: Roma da una parte sale in classifica e dall’altra scende!

Studi, sondaggi e classifiche lasciano il tempo che trovano, dacchè chiunque li 'commissiona' tira l'acqua al proprio mulino. Tant'è che il polso reale della situazione ce l'hanno soltanto i diretti interessati: i cittadini.
Soltanto chi vive direttamente sulla propria pelle certe realtà può dire quale sia l'attuale condizione in cui vive. Così capita che se da una parte la sindaca Virginia Raggi sbandiera orgogliosamente, come un titolo di merito al proprio mandato, lo studio dell'Università La Sapienza, secondo il quale la qualità della vita a Roma è migliorata nell'ultimo anno consentendo alla Capitale di scalare 21 posti in classifica, migliorando sensibilmente la qualità della vita dei cittadini, dall'altra risponde il Sole 24 Ore che nella sua annuale indagine nelle 110 province italiane, retrocede Roma di ben undici posizioni, relegando la Capitale d'Italia al ventiquattresimo posto della speciale classifica sulla qualità della vita. Ma allora, da quale parte sta la verità? Come, già detto, dalla parte dei cittadini, i romani, in questo caso, che non fanno certo salti di gioia in quanto a servizi, qualità della vita e sostenibilità ambientale!

1 commento:

Anonimo ha detto...

anche a Roma probabilmente presto si andrà a votare