lunedì 20 novembre 2017

Torino sui marciapiedi a tutta velocità in bicicletta.

di Savino Giacomo Guarino. Una moda che si è diffusa a Torino è quella di andare in bicicletta sui marciapiedi. Alcuni ciclisti (mai generalizzare) scambiano il marciapiede per una pista ciclabile. Ho rischiato diverse volte di venire investito, idem ad altre persone. Questa, moda, oltre ad essere pericolosa è un segnale che non deve essere sottovalutato. Serve un efficace contrasto al fenomeno, iniziando da una bella multa. La bicicletta non inquina, è un ottimo mezzo di locomozione, è bello veder circolarle bicilette, ma non sui marciapiedi.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

anche nel mio Comune è così, multare i ciclisti e non solo gli automobilisti, attendesi intervento dell'amministrazione comunale.

renè777 ha detto...

Multare, multare, multare

Anonimo ha detto...

Se gli fai notare che vanno in bici sul marciapiedi molti Ti mandano a stendere per usare un termine educato. Bastaaaaa con questa moda brutta ed incivile

Joily9993 ha detto...

anche io ho rischiato diverse volte di essere investita dalle bicilette, è veramente Vergognoso che un pedone debba rischiare anche sul marciapiede.

Anonimo ha detto...

MOlti di questi ciclisti, sono convinti di aver ragione. Anche in questo si vede che lo Stato non è molto presente, con controlli, ecc.

Pietro Micca ha detto...

Torino non ha solo il problema dei ciclisti sui marciapiedi, io non la riconosco più:Alcune zone sembrano essere arrivate da chissà dove. C'è la zona attorno a Porta Palazzo, che è finita diverse volte alle cronache. Maggiori controlli

Anonimo ha detto...

Porta palazzo è un territorio straniero a tutti gli effetti, andarci per credere e vedere:Incredibile, che DIO ci aiuti

Anonimo ha detto...

E'dagli anni'90 che è iniziato il calvario di Porta palazzo:un vero disastro

Anonimo ha detto...

mI CHIEDO SE PORTA PALAZZO E' ANCORA ITALIA?

giorgetta53 ha detto...

Bisogna fare attenzione a Porta palazzo, moltissima attenzione, soprattutto al portafogli.

Anonimo ha detto...

i ciclisti sui marciapiedi sono segno che ognuno fa quello che vuole, un degrado lento di una città come la povera Torino, una città dove imperano:Multe - Tasse -Tagli e c'è da stare allegri!