martedì 12 dicembre 2017

Mafia: legge IDV contro impresentabili.

di Segreteria Nazionale IDV. La Commissione parlamentare antimafia - ha spiegato oggi nel corso della conferenza stampa alla Camera Ignazio Messina (IDV) - arriva sempre in ritardo, nonostante la buona volontà, nel senso che i nomi si sanno dopo le elezioni, il che vanifica quel lavoro".
"Gli impresentabili non sono candidati per partecipare, ma per essere eletti, perché spesso prendono tanti voti, e sono ovunque, nessuno può scagliare la prima pietra. I nostri senatori per questo hanno presentato 'last minute', perché è una emergenza, un disegno di legge che risolve il problema e prevede l'adozione del codice antimafia. Inoltre le liste vanno depositate 30 giorni prima della scadenza, per avere il tempo di fare i controlli; subito verranno esaminate le liste presentate e ci saranno 5 giorni per rispondere; a quel punto, nel caso di presenza di impresentabili, il presentatore potrà togliere l'impresentabile dalla lista o non levarlo, ma in quel caso la lista decade. E di grande semplicità e così verranno tolti alibi a tutti". Per l'IDV, "i tempi sono stretti, è importante approvare il testamento biologico e lo ius soli ma è altrettanto importante che gli impresentabili non siano nel Parlamento, già da oggi apriremo un confronto con tutti i capigruppo di tutti i partiti per vedere chi ci sta e chi vuole invece favorire gli impresentabili. Chiederemo che venga fatta propria questa legge con decreto, ce la si può ancora fare".

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)