giovedì 28 dicembre 2017

Quello che le donne dicono. Intervista ad Alessia Ameri, modella ed atleta.

di Leandro Malatesta. Certe persone portano dentro di sé una forza rara; una forza positiva ed inafferrabile capace di sconvolgere le convenzioni. Alessia Ameri è portatrice di tale forza,
per lei modella professionista e valida giocatrice di pallavolo tutto ciò fluisce in modo naturale; ma basta restare ad ascoltare le sue parole per capire come ci si trovi di fronte ad una persona straordinaria in quanto in lei convivono forza ed eleganza. In Alessia Ameri puoi ritrovare la bellezza di Afrodite accompagnata dalla fragile poesia di Saffo ma supportate dalla struttura volitiva di Artemide. Ecco perché una chiacchierata con lei è un regalo che vale la pena condividere:
Dunque se come prima cosa ti chiedessi di descrivere chi è Alessia Ameri tu cosa mi risponderesti?
"Dico che Alessia è tante cose messe insieme. Un po' come ogni persona in fondo. Ma dico soprattutto che Alessia spesso non è per come appare e che ogni suo modo di fare nasconde aspetti di non facile intuizione. E' una brava ragazza tutto sommato, ma forse troppo sensibile."
Nella tua vita c'è spazio per la pallavolo, per la carriera da modella ed inoltre sei laureata con il massimo dei voti in Economia. Mi verrebbe da descriverti come una persona in continua evoluzione, quali sono i tuoi obiettivi futuri?
"I miei obiettivi allo stato attuale sono a breve termine, dato che per anni ho strutturato la mia vita in ottica futura e non mi sono goduta tantissime cose, anche a causa di alcune mie sfortunate vicissitudini. Attualmente continuo ad impegnarmi nelle mie principali attività di pallavolista e modella, lasciando sempre la porta aperta ad opportunità lavorative più durature e legate al mio ramo di studi. Nella mia vita sono successe tante cose non pianificate e mi sono adattata di volta in volta, quindi chissà cos'altro ancora mi riserverà."
Volendo in qualche modo parafrasare Borges il quale affermava che "non si è ciò che si scrive ma ciò che si è letto" verrebbe da dire che noi diventiamo anche un po' le persone che incontriamo durante il nostro percorso e che ci orientano nel flusso della vita come le parole scritte nei libri; vorrei appunto chiederti se c'è una figura di questo tipo nella tua vita e se sì in che modo è di riferimento per te?
"Ogni persona che incontri nella vita ti lascia qualcosa, anche se per poco tempo o di poco conto. Tutti però ci arricchiscono nel bene ed anche nel male se vogliamo. Io ho un unico punto di riferimento ed è rappresentato dalla mia mamma, verso la quale provo l'amore più incondizionato che esista. E' il mio faro in una vita in cui le ombre non mancano. Dinanzi a lei non ci sono fidanzati che tengano.(ahahah)."
Molto spesso nella nostra società ci si ferma all'apparenza esteriore e purtroppo in un mondo che segue troppo spesso logiche dettate da comportamenti maschili e talvolta maschilisti si finisce per giudicare le donne solo da un punto di vista superficiale. Io sono convinto che potremmo costruire un futuro migliore solo in virtù di scelte che portino verso una società più incentrata sulla figura della donna. Ti senti di condividere questa mia affermazione e cosa vorresti aggiungere al riguardo.
"Io non condivido in toto la tua affermazione se ci riferiamo alla società italiana, dove noi donne abbiamo la possibilità di dimostrare il nostro valore, se lo abbiamo, e possiamo ritagliarci spazi importanti in qualsiasi ambito lavorativo e sociale. Quindi io sono del parere che farci considerare sempre come se fossimo la parte debole di una qualsiasi cosa o attività non ci aiuta a farci percepire forti, per cui dobbiamo rimboccarci le maniche e mettere in luce tutte le nostre qualità, che sono innumerevoli e certamente non solo legate ad aspetti esteriori e superficiali. Ogni persona, al di là del proprio sesso, ha le sue chance ma deve saperle sfruttare al meglio ed usare testa e cuore nel modo giusto."
Per concederci un attimo di leggerezza e visto che siamo in periodo di festività, vorrei sfruttare la tua competenza nel campo della moda e vorrei chiedere se te la senti di dare un consiglio sull'outfit giusto da indossare durante le feste di fine anno?
"Guarda io sono del parere che ogni donna si conosce perfettamente e soprattutto ha piacere nel vedersi con un certo tipo di abito, un determinato accessorio e con il suo trucco e parrucco ideale. Dare dei consigli in queste festività non sempre riscuote consensi perché in fondo si seguiranno le proprie tendenze personali ed è anche giusto così. Dico però che in queste occasioni spesso si tende a strafare e ciò non trova la mia approvazione. Preferisco un outfit ricercato nella sua semplicità, capace di valorizzarci con pochi ma ponderati dettagli. Adoro il trucco leggero e anche i capelli non troppo laboriosi. Nonostante i colori più gettonati siano l'oro, l'immancabile nero e anche la novità del viola non dimentichiamo qualche richiamo di rosso, così si rispetta lo stile ed anche la tradizione."
Infine per concludere questa nostra conversazione e ritornando alla tua attività di fotomodella, va ricordato che è da poco uscito il tuo calendario per l'anno 2018 il quale è una bellissima raccolta di scatti fotografici che ti vedono protagonista sensuale ed eterea dove la tua bellezza viene esaltata in modo superlativo. Ti va di parlare un poco di questo tuo progetto del calendario e che congedandomi da te mi porta a formulare i migliori auguri di buon anno a te e ai nostri lettori.
"Certamente. Si tratta di un progetto che nasce come esperimento, in cui si è cercato proprio di abbinare il fascino dello sport e quello della moda. Ambiti che sembrano così lontani ma che invece, come tanti scatti dimostrano, si esaltano vicendevolmente. Sono stata felicissima di aver preso parte a questo lavoro così ben fatto e di cui sono ampiamente soddisfatta e poi mi ha fatto enorme piacere essere una sorta di rappresentante di due settori a cui mi sento molto legata. E' un calendario che funge da ciliegina sulla torta di un anno molto intenso e che regala sicuramente una versione di me piuttosto inedita. Colgo questa occasione proprio per rimandare, chi volesse, al link del mio sito in cui si possono avere maggiori dettagli: http://www.amerialessia.com/calenda... E per concludere, dato che siamo in clima di festa, auguro a tutti un meraviglioso 2018 cercando di sforzarci tutti nel migliorarci e nel fare passi concreti per vivere serenamente e con rispetto."
In chiusura vorrei ringraziare Alessia per il tempo concessomi ed associandomi a lei negli auguri per il nuovo anno, vorrei anche citare il poeta inglese John Keats il quale affermava che: "bellezza è verità, verità è bellezza. Questo solo sulla terra sapete ed è quanto basta." Che il 2018 sia per tutti l'anno della bellezza riscoperta.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)