mercoledì 31 gennaio 2018

La Ue cresce più degli Usa, archiviata la ‘grande crisi’!

Gli ultimi dati sulla 'crescita' ci dicono che l'Eurozona continua a correre, chiudendo il 2017 con un'espansione del 2,5%, mai così forte dal 2008, e trainata non solo dalla locomotiva tedesca ma anche dai risultati solidi di Francia e Spagna.
Il Pil dell'Unione Eurpea è cresciuto dello 0,6% nel quarto trimestre, (+2,7% su anno), che promette bene per il 2018 e chiude l'intero anno passato con un +2,5%. Un risultato che archivia il decennio della grande crisi e, di fatto, supera anche gli Usa di Donald Trump. Un risultato eccellente, al cui raggiungimento soltanto l'Italia fa fatica ad arrivare, favorito da una politica di bilancio, e soprattutto dall'espansione monetaria della Bce, che rende molti economisti entusiasti per l'effetto 'trascinamento' che si avrà sul 2018. Speriamo che questo 'effetto' trascini fuori dal tunnel della crisi anche il Belpaese! Per il momento la luce in fondo al tunnel è ancora lontana per la stragrande maggioranza degli italiani ai quali non gliene frega niente che il governo abbia consentito il matrimonio gay, ma interessa avere un salario dignitoso, una pensione certa, una sanità che funzioni, un trasporto pubblico almeno decente, la possibilità di farsi una famiglia, di comprarsi una casa e di mandare i figli a scuola! Tutto il resta è fuffa, fuffa elettorale!

3 commenti:

  1. Sì... però è la media aritmetica dei due polli in due. Un tizio ha due polli e un altro non ne ha. La media dice che hanno un pollo a testa ma uno dei due sta morendo di fame. Non è l'Europa che cresce ma alcuni suoi Stati membri che, a differenza di quanto accade negli USA, non possono godere (al di là della moneta unica) di un unico Governo, leggi fiscali comuni, unico DEBITO, ecc.

    RispondiElimina
  2. Loro dicono che la crisi è finita, certo pwer loro che non è mai iniziata. Datemi lo stipendio di un parlamentare e pi ve la faccio vedere io la luce in fondo al tunnel!!!!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)