giovedì 11 gennaio 2018

Smartphone. 'Vivo' batte 'Apple' e 'Samsung': lettore impronte digitali integrato nel display.

Questa volta i cinesi arrivano prima di tutti! Dimenticate il luogo comune della Cina percepita come paese di imitazioni e copie più o meno riuscite di prodotti mainstream,
 questa volta la tecnologia dagli occhi a mandorla fa da apripista con un'innovazione che molti dall'Occidente stanno già guardando con crescente interesse. L'artefice di tanta tecnologica è 'Vivo', la società produttrice di smartphone made in China, che ha in serbo per i suoi clienti un nuovo smartphone dalle caratteristiche molto innovative. Era una novità attesa sugli iPhone di Apple e sui Galaxy di Samsung, ma invece l'azienda cinese Vivo ha battuto i rivali sul tempo, presentando il primo smartphone al mondo che integra il lettore di impronte digitali sotto il display. Al Ces, la fiera dell'elettronica di consumo in corso a Las Vegas, Vivo ha mostrato una versione aggiornata del suo smartphone X20Plus che presenta la nuova frontiera del riconoscimento biometrico. Grazie all'integrazione del sensore, il display può avere cornici sottilissime e occupare quasi completamente la parte frontale dello smartphone, perché evita di dover fare spazio ad un tasto 'home' che ospiti il lettore. Analogamente, evita di dover posizionare lo scanner sul retro del dispositivo. La novità presentata da Vivo, tra i primi cinque produttori al mondo di smartphone, è resa tecnicamente possibile dall'azienda Synaptics, che il mese scorso aveva annunciato di aver avviato la produzione di massa di sensori ottici con cui si può integrare il lettore nello schermo. Ma le dirette concorrenti non stanno ferme a guardare e Samsung annuncia che il prossimo anno arriverà sul mercato il suo 'smartphone pieghevole'!

Nessun commento: