mercoledì 14 febbraio 2018

Cronaca di un ‘ceto medio’ che non c’è più.

Dapprima fu dimezzato il reddito delle famiglie con l'introduzione dell'Euro che, di fatto, raddoppiò il costo della vita rispetto alla vecchia Lira, senza adeguare stipendi e pensioni. Risultato, uscite raddoppiate ed entrate dimezzate.
Non fu possibile alla maggior parte degli italiani realizzare cosa gli stesse capitando, presi com'erano ad abituarsi ai centesimi, al cambio lira/euro, ai Bot (Buoni ordinari del tesoro) a tasso zero.
Insomma, la novità era troppo grande e immediata, quanto devastante, per poter essere gestita 'solo' a livello famigliare.
Sarebbe stato necessario, nel merito, un intervento deciso ed efficace da parte delle Istituzioni, che, invece, non c'è mai Stato!
La mazzata finale arrivò, poi, dall'aver 'metallizzato' la valuta europea, che ne fece perdere il senso 'spicciolo' del suo valore. Gli italiani erano abituati alle mille lire di carta. Persino alle 500 lire in cartamoneta. Da allora, invece, con una monetina di metallo da 2 euro, non ci si rendeva conto di spendere 4mila lire. Si vedevano persone lasciare al bar monete da uno e due euro di mancia.
A questo si aggiunse il Jobs Act, la riforma Fornero, il taglio del welfare, una valanga di tasse e la progressiva e inesorabile perdita del potere d'acquisto delle famiglie a reddito fisso.
Così il 'ceto medio' fu confinato sulla soglia della povertà. Così, oggi, il ceto medio rischia di finire inesorabilmente in fondo al baratro.

1 commento:

  1. Tutto questo grazie alla deficienza e disonestà di chi invece di governare gli interessi degli italiani che li mantenevano all'ingrasso, hanno curato gli interessi delle banche mondiali e multinazionali permettendo alla Germania di fare quello che ad Hitler non era riuscito. La cosa più oscena è che quel tale che ci ha fatto questo bel regalo non si vergogna di ammettere che per entrare in Europa ha dovuto svalutare la lira più dell sessanta per cento, E il popolo italiano ancora crede a questi schifosi traditori.

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)


CONTATTACI PER LA TUA PUBBLICITÀ SU FREESKIPPER ITALIA

Nome

Email *

Messaggio *