lunedì 5 marzo 2018

Dentro Casini. Fuori D’Alema.

Non ce la fanno a conquistare lo scranno parlamentare né la titolare della Difesa, Roberta Pinotti, né il ministro dell'Interno Marco Minniti, né il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini. E' confermata anche la sconfitta di Massimo D'Alema nel suo collegio storico salentino di Nardò dove corre per l'uninominale al Senato per Leu. Per lui la percentuale si ferma al 3,9%, poco sopra la media regionale presa dal partito di Grasso, ed è ultimo tra i candidati. Al Senato passa, nonostante il derby a sinistra con Vasco Errani, l'ex presidente della Camera Pierferdinando Casini. Passano l'esame delle urne, nonostante la debacle del Pd, Renzi, Lotti, Boschi, Padoan e Del Rio.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)