lunedì 19 marzo 2018

Fino a 65 giorni di lista d'attesa per una visita specialistica. Per il S.S.N. un cittadino malato può anche morire!

Se lunga sarà l'attesa prima di arrivare alla formazione di uno straccio di governo, senza che i nostri cari politici corrano il rischio di buscarsi neppure un raffreddore, non si può dire la stessa cosa per la Sanità pubblica dove è in media di 65 giorni l'attesa per una visita specialistica - contro i 7 giorni nel privato e i 6 in intramoenia - e dove di mezzo c'è la salute dei cittadini.
Il dato così poco rassicurante, emerge dall'Osservatorio sui tempi di attesa e sui costi delle prestazioni sanitarie nei Sistemi Sanitari Regionali, ricerca commissionata dalla Funzione Pubblica Cgil e condotta dal centro C.R.E.A. Sanità. E' la prima indagine a confrontare tempi e costi nell'arco di 3 anni (2014-2017) e su un campione di oltre 26 milioni di cittadini (44% della popolazione) in Lombardia, Veneto, Lazio e Campania. I tempi di attesa per una visita specialistica o un esame nella sanità pubblica sono aumentati in media tra 20 e 27 giorni in 3 anni. Dal 2014 a oggi l'attesa per una visita oculistica nel pubblico è aumentata da 61 giorni a 88 (+ 26 giorni) e quella per una visita ortopedica da 36 giorni a 56 (+20 giorni). Insomma, se non hai i soldi per pagarti alla sanità privata, per lo Stato italiano puoi pure morire!

Nessun commento: