venerdì 23 marzo 2018

Il 40% dei lavoratori italiani è stressato e vorrebbe cambiare.

Lavorare tanto e male, assenza di stimoli ed incentivi, zero carriera, il traguardo della pensione che si allontana di anno in anno, difficoltà enormi nel tragitto 'casa-lavoro-casa' e nella gestione di figli e anziani, e tutto questo per portare a casa una busta paga sempre più leggera!
Il 40% dei lavoratori italiani è così stressato dal proprio lavoro che lo vorrebbe cambiare, un dato che ci vede al top in Europa. Lo afferma l'indagine 'WorkForce Europe 2018' condotta dall'azienda ADP su oltre 10.000 lavoratori nel continente, di cui 1.300 dipendenti in Italia. Il 16 % dei dipendenti italiani pensa che la propria azienda non si interessi minimamente al loro benessere psicofisico. La percentuale cresce con l'età: solo l'11% dei lavoratori tra i 25 e 34 anni denuncia questa mancanza, ma il numero sale al 21% per i lavoratori over 55. I problemi legati allo stress sono una delle principali cause delle assenze dei dipendenti. Se la fascia tra i 25 e 34 anni conta una percentuale di super stressati pronti a mollare l'attuale lavoro per uno meno impegnativo pari al 44,8%, tra gli over 55 la percentuale scende al 25%. Tra gli italiani che dichiarano di sentirsi stressati "tutti i giorni" (il 13% del totale, l'11,7% degli uomini e il 14,5% delle donne), l'età più colpita è quella tra i 45 e i 54 anni con un 16% di iper stressati. La regione con il dato più alto di super stressati è la Basilicata (40%), seguita da Val d'Aosta (25%) e Piemonte (20,4%). I settori più colpiti sono quello dei "servizi finanziari" (19,5%), seguito da quello della "vendita al dettaglio, catering e tempo libero" (19,3%) e ultimo quello "commerciale, media e marketing" (15,8%). Tra chi all'opposto dichiara di non sentirsi mai stressato (14%), vince la fascia degli over 55 con una percentuale del 30%. A livello regionale, tra i più rilassati in testa gli abruzzesi (22,7%), seguono a pari merito il Molise e il Trentino (20%)

1 commento:

  1. E questi vorrebbero tenerci a lavorare in queste condizioni e con i salari più bassi d'europa fino a 70 anni, mentre i giovani emigrano o aspettano la manna dal cielo, alias reddito di cittadinanza... che miseria!!!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)