venerdì 16 marzo 2018

Sant'Angelo Le Fratte si arricchisce di due nuovi murales.

Quando i graffiti non imbrattano ed insudiciano muri e mezzi pubblici delle nostre città con scritte oscene e vergognose, ma si fanno arte, come i due nuovi grandi murales che arricchiscono la "Valle più dipinta d'Italia", in Basilicata, sono un piacere per gli occhi e regalano benessere al cuore.
Le due opere sono state realizzate a Sant'Angelo Le Fratte (Potenza) e "consolidano - spiega in un comunicato il maestro Luciano La Torre, direttore artistico del progetto e realizzatore dal 1988 di molti di questi dipinti murali - la fama della Valle del Melandro e l'operato degli artisti che da 30 anni si sono avvicendati". La prima nuova opera, di circa 200 metri quadrati, è stata realizzata dallo stesso maestro La Torre. "Dedicata a 'Rue dei fiori' (nome storico del largo che ospita il comparto architettonico interamente interessato dal dipinto murale) l'opera evoca un'atmosfera primaverile e leggera, variopinta, con grandi figure coronate da una moltitudine di fiori in spazi puliti". La seconda opera è di circa 50 metri quadrati ed è stata realizzata dall'artista Sante Muro che "continua il racconto visivo della tradizione già in essere nel luogo sul tema del vino e delle cantine".

Nessun commento: