martedì 20 marzo 2018

STATALI BIDONATI!

Erano dieci lunghissimi anni che aspettavano l'adeguamento del proprio stipendio al caro vita e al deprezzamento salariale causato dall'infausto passaggio dalla Lira all'Euro che di fatto ne ha dimezzato il potere d'acquisto.
Ma oggi, finalmente, dopo estenuanti trattative, è arrivato in busta paga l'agognato aumento stipendiale per i lavoratori del pubblico impiego: 30euro netti e qualche centinaio di euro di arretrati! Insomma, la montagna ha partorito il topolino… che bidone!

1 commento:

  1. L'aumento per gli statali? Si è trasformato in un vero e proprio bluff.
    Infatti dietro la mancia pre-elettorale voluta dal governo con lo sblocco del rinnovo contratti dopo otto anni di stallo di fatto è diventato una sorta di boomerang. Lo stipendio infatti lieviterà in questi mesi per poi subire una riduzione a partire dall'1 gennaio 2019. Un vero e proprio effetto elastico che rischia di annullare il beneficio dell'aumento. Come riporta il Sole 24Ore, di fatto a creare questo andamento altalenante della retribuzione per due milioni di impiegati pubblici è il meccanismo della perequazione. Infatti nella retribuzione è stato inserita una quota per sostenere i redditi più bassi.
    Ma questa sorta di bonus è di fatto temporaneo. La conseguenza è presto detta: i dipendenti della sanità e delle Regioni perderanno almeno 20 euro al mese sullo stipendio a partire dal prossimo gennaio. Di fatto questi aumenti per gli statali erano stati concepiti con un meccanismo che andava a premiare chi guadagnava meno. Poi per pressioni sindacali si è passati ad una quota del 3,4 per cento per tutte le fasce retributive. E così per chi guadagna meno è stato istituito un elemento perequativo che avvicina la cifra dell'aumento a 85 euro. Ma attenzione: proprio questo elemento è di natura temporanea e quindi la discussione su questo tipo di aumento rientrerà nuovamente nella prossima manovra. E dunque, salvo sorprese, da gennaio 2019 una parte dell'aumento ottenuto dagli statali finirà nel nulla...

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)


PER LA TUA PUBBLICITÀ SU FREESKIPPER ITALIA

CONTATTACI PER LA TUA PUBBLICITÀ

Nome

Email *

Messaggio *