venerdì 20 aprile 2018

Ci sorpassano tutti: anche gli spagnoli stanno meglio di noi!

E mentre gli italiani segnano il passo, aspettando che gli 'esploratori' riescano a trovare uno 'straccio di governo', gli spagnoli mettono la freccia e ci sorpassano: i nostri cugini, infatti, sono diventati più ricchi di noi italiani, retrocessi a fanalino di coda dell'eurozona.
Il "sorpasso" è stato certificato da un report del Fondo monetario internazionale, basato su una comparazione tra Pil e potere d'acquisto. Solo nel 1997, secondo dati Fmi, l'Italia era il 18° paese più ricco su scala globale. Nel 2023, secondo le previsioni, è destinato a scivolare alla 37ª posizione. L'indagine aggiunge che nei prossimi cinque anni la Spagna potrebbe diventare del 7% più ricca rispetto all'Italia. Solo un decennio fa i rapporti erano del tutto invertiti, con l'Italia in "vantaggio" del 10% in base agli stessi indicatori. Il dato viene attribuito più allo stallo italiano che alle positive performance dell'economia spagnola, chiamando in causa un ritmo di ripresa più basso degli standard Ue (l'economia è cresciuta di appena il 2% dal 2008 ad oggi) e un'instabilità politica che sta minando la fiducia degli investitori internazionali e che si sta mangiando gli ultimi risparmi degli italiani.

1 commento:

  1. Paola Chimenti21 aprile, 2018

    Purtroppo non sempre quello che è buono, sano e giusto è facile da realizzare, certo un governo con Salvini e Di Maio sarebbe stato un governo di 'svolta', ma evidentemente i poteri forti non vogliono SVOLTATE!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)