lunedì 16 aprile 2018

Legge Fornero, per tutti o per nessuno! La legge, anche quella previdenziale, deve essere uguale per tutti!

Il tema delle pensioni è stato fortemente strumentalizzato per fini elettorali. Ma desso che le elezioni sono passate, al prossimo governo toccherà l'arduo compito di mettere mano al Sistema Previdenziale.
La Legge Fornero, assieme alla Riforma Dini, ha catapultato i lavoratori italiani dalle 'Pensioni baby' calcolate col 'Sistema Retributivo', alle attuali pensioni conteggiate con la speranza di vita - in pensione a 70 anni - e con il 'Sistema Contributivo-Secco', ovvero in quiescenza con un assegno previdenziale di gran lunga inferiore all'ultimo stipendio percepito e, pertanto, non più sufficiente a garantire lo stesso tenore di vita di quando si lavorava. Per cui va bene correggere e rivedere i 'vitalizi' dei parlamentari, ma è altresì urgente porre mano ad una seria e più equa riforma del sistema previdenziale, che elimini le disparità di trattamento tra i pensionati di ieri, di oggi e di domani. La coperta è corta, fanno sapere dall'Inps, ma non è giusto tirarla tutta dalla parte dei pensionati di ieri, lasciano scoperti i pensionati di domani!

Nessun commento: