martedì 24 aprile 2018

Un neo artificiale diventa la 'spia' dei tumori.

Una 'spia' dei tumori a fior di pelle: funziona così il 'neo artificiale' sviluppato grazie alla biologia sintetica nei laboratori del Politecnico federale di Zurigo (Eth) a Basilea.
Progettato come strumento di diagnosi precoce, è formato da cellule geneticamente modificate che, impiantate sotto la cute, si scuriscono quando rilevano livelli anomali di calcio nel sangue, segnalando così l'evoluzione della malattia. Sperimentato su modelli animali, questo sistema di allerta ha dimostrato di funzionare nelle quattro forme di tumore più comuni: colon, polmone, prostata e mammella. I risultati, pubblicati sulla rivista Science Translational Medicine, potrebbero aprire la strada ad una nuova generazione di sensori da impiantare nell'organismoper monitorare molecole spia di altre malattie, come quelle neurodegenerative. Le premesse sono incoraggianti, anche se ci vorranno almeno 10 anni perché questa sorta di tatuaggio biotech possa essere usato sull'uomo.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)


PER LA TUA PUBBLICITÀ SU FREESKIPPER ITALIA

CONTATTACI PER LA TUA PUBBLICITÀ

Nome

Email *

Messaggio *