martedì 8 maggio 2018

Come combattere la cellulite.

La cellulite colpisce il 90% delle donne. Magre o sovrappeso, che siano giovani o avanti con gli anni, studentesse, casalinghe o imprenditrici, la cellulite non risparmia cosce e glutei di nessuno.
Così in primavera parte l'assalto a palestre e centri estetici. Ma è soprattutto a tavola che si combatte la cellulite, dicono gli esperti, così il provider Ecm 2506 Sanità in-Formazione in collaborazione con Consulcesi Club ha ideato con l'aiuto di Serena Missori, endocrinologa e nutrizionista, una serie di consigli a misura di donna e del lavoro che fa. Quello che molte non sanno - spiegano - è che lo stress è nemico non solo della salute, ma anche di glutei e gambe, incrementando la cellulite a causa del cortisolo. Per combatterlo è utile l'integrazione con teanina, whitania e melatonina ma anche le mandorle ricche di magnesio, per rilassarsi. Il primo consiglio riguarda impiegate e studentesse che trascorrono gran parte della giornata sedute e tendono ad avere ritenzione idrica agli arti inferiori, gonfiore alle caviglie e indolenzimenti dietro il ginocchio. Stare sulla punta della sedia, per evitare sensazioni di pesantezza alle gambe, crea problemi di circolazione favorendo la comparsa di cellulite su cosce e glutei. Per evitarla bisogna appoggiarsi bene alla sedia e allungare le gambe per qualche minuto ogni ora. Una buona abitudine è quella di bere tè verde, perché accelera il metabolismo e aumenta la combustione dei grassi. Le casalinghe invece fanno uno dei lavori fisicamente più impegnativi, consumano molte calorie, ma rischiano di vedere appesantita la linea a causa di pasti irregolari, sia per la fretta che per la quantità. Tra i fattori aggravanti della cellulite c'è sicuramente un'alimentazione ricca di zuccheri, carboidrati, sale e grassi, che portano all'accumulo di adipe localizzato e ritenzione idrica. La giusta dieta può essere accompagnata dal dry brushing, o spazzolatura a secco: un ottimo rimedio economico per illuminare la pelle, migliorare la circolazione e favorire la riduzione della cellulite. Si usa una spazzola con setole morbide naturali, oppure un guanto di crine con trama fine o una garza di lino o cotone. In un ambiente caldo-umido, si spazzola la pelle asciutta con movimenti dapprima longitudinali e poi circolari, partendo dai piedi fino al collo, procedendo per zone. Lo spazzolamento dovrà essere energico ma non deve irritare la pelle. Si finisce con una doccia e un bel massaggio anche fai da te: senza spendere soldi in creme costose, basta mescolare insieme olio di mandorle, 20 gocce di olio essenziale di limone e 20 gocce di olio essenziale di arancio. Poi tocca a chi lavora stando in piedi per molte ore, per esempio commesse e negozianti. Una posizione che tenuta a lungo peggiora la cellulite perchè causa difficoltà al micro-circolo. Bisogna anche stare attente a che cosa si indossa: i vestiti aderenti comprimono i vasi sanguigni e le scarpe strette ostacolano il ritorno venoso e linfatico. Appena tornate a casa, sono utili frullati drenanti e antinfiammatori a base di ananas con tutto il torsolo, che contiene bromelina, e un infuso di tarassaco, menta e cetriolo.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)