giovedì 3 maggio 2018

Direzione Pd. Martina: 'Con M5s capitolo chiuso. No a governo centrodestra'.

No ad un governo con M5s. No ad un governo con il centrodestra. Questa la linea tracciata dal segretario reggente, Maurizio Martina, di fronte alla direzione del Pd, sulla direttrice segnata da Matteo Renzi.
"Questa direzione - ha detto Martina - ci chiama a un confronto franco, sincero, a due mesi dal voto che ci ha consegnato una delle sconfitte più nette mai accadute nella nostra storia. Il voto ci pone domande cruciali sul destino del campo del centrosinistra". "Non possiamo rimuovere quel che è accaduto: dobbiamo capire per cambiare", aggiunge. "Non ce la caveremo solo con qualche mossa tattica", dice Martina. "Non si tratta di tornare indietro né andare oltre, ma riprogettare per ripartire. Serve un ripensamento netto su come si sta insieme, su come ci si confronta e si prendono le decisioni dopo essersi ascoltati e aver fatto un confronto con la voglia di costruire una risposta insieme non solo con rapporti di forza. Con M5s capitolo chiuso. Parlavamo - ha evidenziato - molto di loro ma il tema vero eravamo noi, il nostro ruolo e la nostra funzione anche quando si è minoranza. Per me era non condannarci all'irrilevanza e accettare una sfida. Era un'ipotesi più rischiosa ma l'ho immaginata per come potevo fino a qui con questa ambizione. Per noi il tema non è mai stato votare Salvini o Di Maio Premier. Ma per noi il tema non potrà mai essere nemmeno sostenere un qualsivoglia percorso con Salvini, Berlusconi e Meloni come soci di riferimento. Tanto più impossibile chiaramente per noi un governo a trazione leghista. Lunedì - ha detto Martina - si terranno nuove consultazioni e dovremo avere atteggiamento costruttivo verso la presidenza per affrontare questo nodo complesso. Credo che tanto più oggi - aggiunge, raccogliendo l'applauso della platea, compreso quello di Matteo Renzi - dobbiamo supportare l'operato di Mattarella a cui vanno anche da qui i nostri sentimenti di stima e fiducia". Rinnovata fiducia al segretario reggente fino all'assemblea nazionale e "capitolo chiuso" su un eventuale appoggio a un governo Di Maio o Salvini. Sono i due passaggi della relazione di Maurizio Martina che, secondo fonti renziane presenti in direzione, possono portare ad un via libera al reggente da parte dell'area che fa capo all'ex segretario. Ancora da decidere, a quanto si apprende, se votare la relazione di Martina o trasporre questi punti chiave in un documento.

2 commenti:

  1. Danilo Forgia03 maggio, 2018

    Il Pd non si è mai liberato di Renzi e Renzi non si è mai dimesso. D'altra parte in un mondo di orbi chi ha un occhio ci vede e guida tutti gli altri, figuriamoci poi chi ne ha due...

    RispondiElimina
  2. Francesca Romana03 maggio, 2018

    Tutto da rifare, votare non è servito a niente: impossibile anche per un Sant'uomo come Mattarella mettere insieme il Diavolo con l'Acqua Santa!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)


CONTATTACI PER LA TUA PUBBLICITÀ SU FREESKIPPER ITALIA

Nome

Email *

Messaggio *