lunedì 18 giugno 2018

Perché continuano a dirci che abbiamo bisogno dei migranti?

di Maria Pia Caporuscio. Lorsignori continuano a ripeterci: "l'Italia ha bisogno di venticinque mila stranieri l'anno perché gli italiani non fanno più figli"; "E' necessario accogliere stranieri per fare lavori che gli italiani non vogliono fare"; "Abbiamo bisogno di stranieri per poter pagare le pensioni"!
E io domando loro:
1° Perché non vi chiedete come mai gli italiani non fanno più figli? Cosa credete che siano diventati tutti impotenti? O perché gli avete distrutto la vita togliendogli il lavoro, i diritti e il futuro, costringendoli a farsi mantenere dai vecchi genitori (che per fortuna) erano governati da una classe politica meno corrotta, che ha permesso loro una vecchiaia serena dopo aver lavorato una vita e pagato contributi per quarant'anni? E voi che avete fatto? Voi invece di migliorare la qualità della vita di chi vi mantiene alla dolce vita, gli avete tolto presente e futuro e da vigliacchi quali siete, osate anche demonizzarli, ma non vi vergognate? Dovrebbero mettere al mondo figli per farvici speculare sopra, visto che li togliete ai genitori disoccupati invece di aiutarli e regalate milioni alle case famiglia?
2° Chiedetevi perché ci sono lavori che gli italiani non vogliono fare: ci stareste voi a raccogliere pomodori dieci ore al giorno per cinque euro per ingrassare dei parassiti? Ma come vi permettete di insultare chi si priva di tutto per mantenervi e voi in cambio li affamate! Vomitate continuamente contro la classe lavoratrice e mai una parola contro chi li schiavizza e contro quel vergognoso caporalato (demolito il secolo scorso) ma risuscitato grazie alla vostra deficienza. Avete tolto il futuro e la speranza al popolo italiano e osate addossargli le vostre colpe facendo invadere l'Italia da stranieri per finirli del tutto? Gli italiani consideravano il lavoro la loro seconda casa e facevano di tutto per migliorarsi e arricchire i padroni, gli stessi che voi avete incoraggiato a delocalizzare gettando sul lastrico quelli che dovevate difendere. Prima di voi la classe lavoratrice italiana viveva serena, sapendo di poter contare su uno stipendio fisso che permetteva a tutti di crearsi una famiglia, crescere dei figli e vivere in pace, ma questo per voi era troppo e dovevate schiacciarli per servire quelli che vi usano come marionette e senza vergogna siete diventati dei miserabili traditori della vostra e nostra patria.
3° Servono stranieri per pagare le pensioni? E i versamenti degli italiani dove sono finiti? Dove sono finiti quarant'anni di versamenti dell'intera classe lavoratrice? E dove quelli versati a vuoto da chi muore prima di prenderla la pensione? Oltre ai versamenti i lavoratori italiani pagavano una tassa per la costruzione di case popolari da dare a chi non poteva permettersi un affitto privato e nello stesso tempo coi soldi degli affitti si integravano i pagamenti delle pensioni e voi che avete fatto? Le avete svendute sottocosto per fare cassa e sperperarli come fosse roba vostra! E osate chiamare economia questi sprechi? Qualsiasi madre di famiglia farebbe meglio di tutti i vostri economisti messi insieme. Bel sistema definire economia il trasferimento della ricchezza dalla classe lavoratrice alle casse delle banche, delle multinazionali e dei mercati! E adesso siete arrivati al punto di cacciare gli italiani per fare posto agli stranieri? Fate veramente schifo, maledizione! 

1 commento:

  1. Come mai non c'è il mio nome su questo articolo? Sono Maria Pia Caporuscio ma devo firmarmi anonimo perché è cambiato il sistema per commentare

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI