giovedì 14 giugno 2018

Perchè sbarcano africani giovani e forti, mentre quelli che veramente muoiono di fame li lasciano morire in Africa?

di Maria Pia Caporuscio. Secondo i vari politici, i media e falsi oratori, Salvini sarebbe un fascista
solo per essersi opposto (per la prima volta) all'ennesima importazione di schiavi (utili alla malavita) che guadagna più con loro che con la droga, dopo averne accolti milioni. Ma come può la classe dirigente italiana sparare queste cazzate? Oppure è vero che gli italiani sono nati per servire gli stranieri, i quali trovano comodo che se li accolli tutti lei? E chi non ne approfitterebbe? Ma Salvini (al contrario di loro) si è permesso di opporsi a questo servilismo e perciò viene definito "razzista" anche da quelle nazioni che chiudono le frontiere, alzano barricate, costruiscono muri e sparano contro chi tenta di avvicinarsi ai loro confini. Sarebbe questa la generosità che gli permette di dare del fascista a chi fino a ieri ha accolto tutti? La Francia che osa offendere l'Italia definendola "vomitevole e cinica" quando è stata lei a scatenare l'esodo biblico della popolazione (che con Gheddafi se ne stava a casa loro) disintegrando la Libia uccidendo non solo Gheddafi, ma anche migliaia di vite umane, per la sua folle e insaziabile sete di potere e oltretutto, dopo aver compiuto crimini di questa portata, rifiuta di accogliere i sopravvissuti che scappano da quella nazione diventata (per merito loro) il regno della criminalità. Ma si rendono conto i politicanti italiani di quello che fanno e dicono? Si rendono conto che quelli mangiano i fichi e all'Italia buttano le bucce? Lo vogliono capire o no che un bicchiere da un quarto non può contenerne un litro? L'Italia è una delle nazioni più piccole d'Europa mentre l'Africa è la più grande, dove dovremmo metterli? Tutte le altre nazioni europee sono molto più grandi e hanno più spazio, ma se ne guardano bene dal farli entrare. La colpa di questa situazione è della classe dirigente italiana e di quella vecchia radicale che va predicando che in Italia servono venticinquemila profughi l'anno perché gli italiani non fanno più figli. Ci rendiamo conto chi è questa gente che paghiamo milioni per farci massacrare? Ci rendiamo conto delle bestialità che vomitano? Se gli italiani non fanno più figli è perché lor signori li hanno privati del lavoro, dei diritti e del domani e come potrebbero mantenerli se sono costretti loro a farsi mantenere dai vecchi genitori? Perché non si chiedono questi finti buonisti come mai sbarcano africani giovani e sani mentre quelli che veramente muoiono di fame li lasciano morire invece di soccorrerli? Fermare questi barconi è il solo modo per pone fine al traffico di esseri umani. Chi ci guadagna da questo traffico se non la malavita? Non certo i deportati costretti a lavorare dieci ore al giorno senza diritti per pochi centesimi e non possono permettersi neppure una baracca dove dormire. Sarebbe questa l'accoglienza? Accogliere significa deportarli in un moderno campo di concentramento? Coloro che alzano la voce contro il neonato governo italiano sono gli stessi che hanno depredato l'Africa e affamato milioni di esseri umani, ma di questo nessuno ne parla, sono gli stessi che distruggono nazioni per depredarle con la scusa di salvare i cittadini dai dittatori, infatti li salvano mandandoli al cimitero, o farne degli schiavi. E' necessaria una riflessione su quel che scrive Giobbe Covatta: "Quando vedo sbarcare questi con 'sti fisici' capisco che l'Europa non ha capito niente della situazione in Africa. Ci sono milioni di persone che non riuscirebbero ad affrontare una passeggiata di cento metri, tanto sono malridotti, figuriamoci una traversata. Senza contare che col costo di un imbarco, ci vivrebbero in mille per un mese. Stiamo facendo ponti d'oro a gente che non lo merita, quando basterebbe investire una metà di ciò che si spende all'anno per sistemarne trecentomila, per salvarne milioni in Africa. Ma capisco che certe realtà è meglio non vederle, soprattutto perché non fanno comodo agli interessi politici ed economici di nessuno". Perché Saviano, i politicanti, i media e tutti i difensori del pensiero unico non si battono con la stessa bava alla bocca contro Israele che da settant'anni sta compiendo un genocidio contro i palestinesi? E perché non si chiedono come mai sbarcano uomini sani e forti invece di esseri scheletriti che per davvero muoiono di fame? Quelle sono donne da salvare coi loro bambini che non riescono ad arrivare al settimo anno di vita, ma di questi poveri disgraziati nessuno se ne fa carico, nessuno prova a difenderli, perché? La risposta è semplice perché agli schiavisti non fanno comodo, hanno bisogno di braccia forti per farli lavorare come schiavi e arricchirsi sulla loro pelle.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI