lunedì 11 giugno 2018

Roma effetto Raggi: M5S fuori dai ballottaggi!

Chi semina vento, raccoglie tempesta.
I romani, che da oltre due anni stanno provando sulla loro pelle disservizi e malfunzionamenti di un giunta capitolina che dopo tante promesse ha fatto poco e niente - allo stesso prezzo di addizionali comunali Irpef, Imu, Tasi e nettezza urbana di sempre, senza neppure un centesimo di sconto - chiamati alle urne in alcuni Municipi della Capitale hanno dato il benservito ai 5Stelle. Tant'è che i candidati presidenti 5S sono stati 'trombati' in entrambe le partite dei due Municipi romani che domenica sono andati al voto. Questo l'orientamento che emerge dai primi dati ufficiali disponibili sul sito del Comune di Roma. A oltre la metà delle sezioni pervenute nell'VIII municipio, della Garbatella, il candidato del centrosinistra Amedeo Ciaccheri, che a questo punto potrebbe vincere al primo turno, ha il 54% dei voti; dopo di lui quello del centrodestra Simone Foglio con circa il 25%; al 'terzo posto' il pentastellato Enrico Lupardini con il 13%. Anche nel III municipio, del Nomentano, a oltre la metà delle sezioni scrutinate, il candidato del centrosinistra Giovanni Caudo sta al 41%, quello del centrodestra Francesco Maria Bova al 33% e Roberta Capoccioni del M5S al 20%. In questo caso si profila un ballottaggio centrodestra-centrosinistra. Entrambi i candidati del centrosinistra ai municipi sono civici e hanno sconfitto alle primarie di coalizione quelli del Pd. Oggi i due municipi sono tornati alle urne dopo la caduta delle precedenti amministrazioni a 5 Stelle per dissidi interni.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)