lunedì 9 luglio 2018

La storiella che i migranti servono a pagarci le pensioni, è soltanto una fesseria!

di Piero Tucceri. Nei giorni scorsi abbiamo dovuto subire le farneticazioni del Presidente dell'INPS Tito Boeri, secondo il quale servirebbero ancor più immigrati per poter assicurare agli italiani il pagamento delle loro pensioni.
Peccato soltanto che non abbia precisato come questo potrebbe avvenire. Sempre dai dati snocciolati da Boeri, in Italia si sarebbe registrato addirittura un incremento dell'occupazione. Sebbene, a parte lui e i suoi collaboratori, nessuno sembra essersene accorto. Quasi certamente, una così "provvida impennata" occupazionale deriva dai contratti a tempo determinato, i quali, è bene ricordarlo, sovente durano appena una settimana, se non meno. In uno slancio di difesa d'ufficio del Jobs Act, ha poi aggiunto che attualmente, la quasi totalità dei lavoratori del settore privato, stimabile attorno all'88%, sarebbe tutelato in caso di disoccupazione. Soltanto che, neppure in questo caso, egli abbia esibito la relativa documentazione. Forse perché in effetti costoro, piuttosto che ricevere il necessario per il mantenimento delle rispettive famiglie, vengano accontentati con un minimo contributo di sussistenza. Di fronte a questa situazione, è auspicabile che qualche magnanimo immigrato si decida a pagargli la pensione, magari attraverso un contributo "sostanzioso" come quello percepito dalla maggioranza degli italiani. Ma forse le parole di Tito Boeri si spiegano più esaustivamente leggendo quanto riporta il quotidiano "Imola Oggi" sui suoi legami con Carlo De Benedetti e, ancor più, con quell'immarcescibile paladino degli immigrati conosciuto con il nome di George Soros.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI