lunedì 2 luglio 2018

Non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere!

Beppe Grillo se la passeggia bellamente in auto per le strade di Roma e con tanto di megafono va dicendo: "NON VEDO BUCHE! NON VEDO BUCHE!".
Insomma, lui testimone oculare, di una Roma senza più buche e senza più problemi! Questa è la Capitale amministrata dai 5stelle. Una città trasformata: strade e marciapiedi rimessi a nuovo, cassonetti dell'immondizia e traffico scomparsi, autobus e metro che passano con regolarità svizzera, alberi e aiuole che sembrano un giardino in fiore dove tutti passeggiano serenamente a piedi o in bici per le vie di un centro storico finalmente pedonalizzato. E poi non ci sono in giro ambulanti, migranti, lavavetri, borseggiatori e accattoni, ma solo tanta polizia municipale che vigila e controlla, ma con discrezione. Il Comune, poi, ha drasticamente abbassato le tasse e con un click i cittadini ricevono puntualmente ogni tipo di documento sul proprio computer. E… le fontane che danno vino!? Insomma, "NESSUNA BUCA" a Roma, neppure nel bilancio del Campidoglio: tutto risanato, tutto risolto, tutto che funziona alla perfezione da quando ci sono i 5stelle… Ma il sole a Roma 'picchia' e l'amministrazione comunale che ha abbassato financo i costi dell'energia elettrica e del metano sfruttando il sole con i pannelli fotovoltaici, non può arrivare proprio a tutto e non si è premurata di schermare romani, turisti e 'moralizzatori del traffico' dalle botte di calore. Quindi evitate di girare per le vie di Roma a capo scoperto, riparatevi! Ma se continuate a vedere il miraggio di Beppe Grillo, bè allora rivolgetevi ad un bravo oculista!

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)