venerdì 17 agosto 2018

Il cattivo odore delle ascelle? Tutta colpa di una proteina.

Il cattivo odore delle ascelle è qualcosa di molto fastidioso con cui ci ritroviamo a combattere soprattutto in estate, a causa dell'eccessiva sudorazione.
Ma anche se oggi, grazie a deodoranti, igiene intima e cura della persona, il problema è di più facile gestione, è lecito chiedersi a che punto sta la ricerca scientifica per debellare questo sgradevole 'inconveniente'. La novità è quella di una 'nuova generazione' di deodoranti più efficaci, come spiegano i ricercatori dell'Università di York nello studio pubblicato sulla rivista ELife. Lo stesso gruppo di studiosi aveva precedentemente scoperto che è un piccolo numero di batteri della specie dello Stafilococco la causa dell'odore poco piacevole che a volte emana dalle nostre ascelle, ma non era chiaro come questi batteri potessero riuscissero a trasformare le molecole da inodore a puzzolenti. Un processo ora meno oscuro perchè ne è stato decifrato il primo passaggio: è stata infatti identificata e analizzata in dettaglio la struttura molecolare di una proteina 'trasportatrice', che permette ai batteri di riconoscere e inghiottire i composti inodore del sudore. "La pelle delle nostre ascelle offre una nicchia unica per questi batteri", commenta Gavin Thomas, coordinatore dello studio. "Molti deodoranti oggi agiscono un pò come una bomba nucleare sotto le ascelle, inibendo o uccidendo gran parte dei batteri presenti per prevenire i cattivi odori, ma in realtà è solo un piccolo numero di loro a causarli", continua. Questi batteri Stafilococco usano la proteina trasportatrice per riconoscere e ingoiare i composti inodore del sudore che poi trasformano in cattivo odore. Aver visto la struttura di questa proteina potrà aiutare a sviluppare nuovi tipi di deodoranti capaci di bloccarne funzionamento.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)