lunedì 15 ottobre 2018

Boeri lasci l'Inps e si candidi a segretario del Pd. di Roberto Calderoli

di Roberto Calderoli. Da giorni Tito Boeri, nella sua qualità di presidente INPS, piccona la politica del Governo.
Per Boeri non va bene nulla. Ogni ricetta è sbagliata. Eppure questo è il contenuto dei programmi elettorali con cui si sono presentati alle elezioni i partiti dell'attuale maggioranza, è quello su cui si sono espressi i cittadini italiani. Spiace vedere che Boeri, silente e allineato negli anni dei Governi amici di Renzi e Gentiloni, negli anni del Jobs Act o della riforma Fornero da non toccare, oggi sia diventato così pugnace. Boeri ha tutto per candidarsi alla segretaria del PD e a questo punto, visto che tanto è già sceso in campo da tempo e sta facendo politica, gli suggeriamo di non aspettare la fine del suo mandato, nel febbraio 2019, ma di dimettersi ora, subito, da presidente INPS. Così poi avrà le mani libere e potrà continuare pure a fare politica, ma nel PD, non con la poltrona di presidente INPS e lo stipendio pagato da contribuenti.

4 commenti:

  1. Una persona che solo a vederlo sto male

    RispondiElimina
  2. Non voterò mai LEGA per la presenza di personaggi di questo tenore Politico. Il mio è solo un giudizio Politico.
    Il giudizio personale lo dara DIO.

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI