venerdì 12 ottobre 2018

Ci dicono ‘Cambiamo tutto’! Ma alla fine non cambia mai niente. di Sarah Filogran

di Sarah Filogran. Una volta chiesero ad un personaggio famoso, del quale mi sfugge il nome, come definirebbe gli italiani.
Risposta: "Sopportano, Sopportano, Sopportano"! Se pensiamo che siamo i più tassati nell'Ocse, al peso eccessivo della burocrazia, ai risanamenti bancari scaricati sulla gente, che molte volte chi commette errori, oltre a scaricarli sulla gente, fa pure carriera… Qualcuno mi dirà, non siamo tutti così! Vero. Però è altrettanto vero che non si riesce a cambiare proprio un bel niente in questo paese: come ridurre il peso fiscale e la burocrazia, quest'ultimo un vero e proprio potere: "I direttori generali restano, mentre i ministri passano". Continuano a dirci 'Cambiamo tutto', ma alla fine non cambia nulla. Dovremmo puntare su tecnologia e ricerca, invece lasciamo andare via i nostri migliori 'cervelli'. Mi auguro di sbagliare, ma non vedo roseo per il nostro futuro economico. L'unica certezza è che ci fanno ancora tirare la cinghia e poi ci annebbiano la mente con il calcio e le icone della tv pagate milioni di euro. Evviva il Belpaese!

11 commenti:

  1. In effetti sopportiamo una tassazione spaventevole. Gandianamente, ribadisco Gandianamente non sarebbe ora di dire bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi è causa del Suo Mal pianga se stesso. Si vede che alla maggioranza degli italioti, piace essere spremuti, vessati, impoveriti. Contenti loro, non mi resta che adeguarmi. Alla fine anche io farò come altri lascio questo bel Paese, si fa per dire

      Elimina
  2. Ma non lo volete capire: In Italia c'è l'America. Tanti se la passano benissimo, siamo un Paese ricco. La povertà è solo residuale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa non è così: Siamo un Paese di sottomessi, abituati alle clientele, raccomandazioni, ed a danneggiarci l'uno contro l'altro: Lwggi la FALLACI.
      Sandokan

      Elimina
  3. In Italia c'è una abitudine (molto diffusa) :Lettere anonime all'Agenzia delle Entrate per danneggiare chi è antipatico.
    Anzichè cercare democraticamente di migliorare, ci si fa la guerra fra poveri, ecco perchè non c'è speranza. Se non cambia il modo di pensare.

    RispondiElimina
  4. In ITALIA vedo tutti ufficiali, pochi vogliono fare il sottufficiale e nessuno il soldato. Un esercito di Ufficiali non esiste

    RispondiElimina
  5. ITALIA un Paese difficilmente riformabile

    RispondiElimina
  6. Quanti, quanti, quanti sfratti a Torino.
    Quanti poveracci senza casa

    RispondiElimina
  7. Tutti a guardare il grande fratello e sciocchezze simili. Poveri noi.

    RispondiElimina
  8. Cambiano di tanto in tanto i parlòamentari: la musica mi pare sia la stessa

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)


PER LA TUA PUBBLICITÀ SU FREESKIPPER ITALIA

CONTATTACI PER LA TUA PUBBLICITÀ

Nome

Email *

Messaggio *