giovedì 11 ottobre 2018

Derivati, futures e to-arrive, garanzia di solvibilità. di Savino Giacomo Guarino

di Savino Giacomo Guarino. Con la crescita del commercio globale nel XIX° secolo,
si idearono nuove tipologie contrattuali per garantirsi dai rischi legati alla volatilità dei prezzi delle merci scambiate. Le navi merci necessitavano di settimane per percorrere le distanze oceaniche pertanto i mercanti erano soggetti alle variazioni di prezzo. Si cominciarono a scambiare i beni con contratti denominati 'to-arrive'. Questi to arrive, veleggiavano su navi molto più veloci di quelle merci, questo permetteva loro di comunicare con anticipo il contenuto del carico, consentendo così di iniziare le contrattazioni. Nel 1821 Liverpool Cotton Exchange, fu il primo mercato dove si scambiavano questi to arrive. Il 1848 vide a Chicago, la Chicago Board of Trade, dove si trattavano i contratti futures. Il 1865 vide la standardizzazione dei contratti derivati, così da poter essere trattati sui vari mercati. Nel 1925 appare la prima camera di compensazione, ovvero un meccanismo per permettere alle parti contraenti di scambi con derivati, di ridurre il rischio contrattuale: i contraenti dovevano depositare un importo di denaro, al fine di garantire la futura solvibilità.

7 commenti:

  1. Gli strumenti finanziari derivati, sono una realtà mondiale.
    Conoscerli, farli conoscere al grande pubblico, è molto importante.

    RispondiElimina
  2. Cara renè777, le nozioni che contano, è meglio che non si divulghino. Altrimenti come fanno le banche a piazzare certe fetecchie?

    RispondiElimina
  3. Quanti personaggi provenienti da Bankitalia sono arrivati a posti importantissimi in politica? Diversi

    RispondiElimina
  4. Un argomento molto interessante che vedrò di approfondire

    RispondiElimina
  5. Questi argomenti è meglio non farli conoscere:felici e contenti

    RispondiElimina
  6. Molte banche italiane e straniere hanno in pancia titoli non proprio buoni. Bisogna fare molta attenzione.

    RispondiElimina
  7. Il commercio globale, la finanza globale, oggi è tutto Globale

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI