lunedì 29 ottobre 2018

La nazionalizzazione di Bankitalia, passo obbligato per il ‘cambiamento’. di Giusy Dandolo

di Giusy Dandolo. La situazione delle banche italiane è un argomento di riflessione e discussione da parte della politica.
Il problema di una riforma del credito è sul tappeto da anni, ma pare che, come spesso capita, alle buone intenzioni spesso non seguono i fatti. Sono sempre stata convinta, ed oggi ancora di più che la nazionalizzazione di Bankitalia, sia il passo obbligato per cambiare. Il controllo sulle banche deve essere fatto da una Banca dello Stato. Bankitalia è una banca che appartiene a 100 azionisti, ritengo che invece dovrebbe essere dello Stato. Il fenomeno di cittadini che aprono legalmente conti all'estero, significa una perdita di fiducia dei risparmiatori. Spero che chi è al timone lo capisca e prenda i dovuti provvedimenti.

1 commento:

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI