giovedì 8 novembre 2018

Ancora a parlare di fascismo e antifascismo, che tristezza…

di Redazione. Come fa un paese moderno a crescere, a migliorare le condizioni di vita dei suoi cittadini,
a costruire ospedali, scuole, ponti e autostrade, a rendere la giustizia più giusta e veloce, a snellire la burocrazia, a combattere corruzione e malaffare, a creare nuova occupazione, a mettere in sicurezza il territorio e a fare tante altre belle quanto indispensabili opere, se da mattina a sera si perde in sterili elucubrazioni sul fascismo e l'antifascismo? Eppure il Duce, Benito Mussolini e il Ventennio, nonostante siano morti e sepolti da oltre settanta anni, rappresentano ancora un grande business per chi vende gadget, vini, ristoranti, libri, giornali, fascistometri e talk show! Evidentemente l'Italia non s'è mai desta, ma s'è persa in due Piazze: Piazza Venezia e Piazza Loreto, e ancora si deve ritrovare. Stiamo cuocendo a fuoco lento, fino allo struggimento, sulla graticola di una crisi senza fine che brucia risparmi, pensioni, stipendi, posti di lavoro, leader e premier come fossero cerini. Eppure restiamo fermi, immobili, tra le macerie di un Paese distrutto, depresso, vecchio e decrepito, senza nessuna speranza di potercela fare. Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave senza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello! ...che tristezza.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI