19 dicembre 2018

Bruxelles riscrive la ‘Manovra del popolo’ tagliandola di 10 miliardi. Il governo mette la coda in mezzo alle gambe e ritorna a casa con una “manovrina”.

di Redazione. Nonostante il governo più anti-europeista e sovranista di sempre, nonostante i selfie e le balconate, le felpe e il web, l'Italia come al solito china la testa, si piega ai diktat dell'Unione Europea e le "porge la chioma". "Dov'è la vittoria"? E chi lo sa, tant'è che - visto e considerato come vanno le cose dal tempo dell'infausto passaggio dalla Lira all'Euro - sarebbe ormai tempo di riscrivere l'inno di Mameli: non più "…che schiava di Roma", ma "…chè schiava di Bruxelles iddio la creò?".
Quel che resta del Belpaese ha, infatti, raggiunto un punto tale di sudditanza da farsi riscrivere la legge di bilancio da Bruxelles che di fatto taglia di 9/10 miliardi la Manovra del popolo.
Il che tradotto in soldoni significa meno reddito di cittadinanza, meno quota 100 e la solita inarrestabile valanga di tasse che continua ad abbattersi sulle spalle dei 'soliti fessi': lavoratori dipendenti e pensionati.
Insomma, tanto rumore per poi arrivare alla montagna che partorisce il topolino, a raccattare solo poche briciole, ma tanto debito pubblico, poco stipendio e pensione per la stragrande maggioranza degli italiani che un tempo venivano annoverati come 'ceto-medio', e soprattutto tante, troppe tasse in cambio di infrastrutture 'cadenti', servizi 'scadenti' e a volte del tutto inesistenti, come nel caso dell'assistenza agli anziani, una bomba sociale che esploderà nei prossimi anni e di cui nessuno parla.

10 commenti:

  1. Oggi mi sento più che mai un anti-europeista. Germania, Francia, e persino quel lillipuziano del Liechtenstein, vogliono ridurci alla fame per appropriarsi delle nostre eccellenze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scusi signore ma non sono assolutamente d'accordo con le sue tesi. Se Lei si ricorda anni fa prima della UE con le privatizzazioni, Lo Stato ricavava molto poco vendendo gioielli pubblici.
      I problemi italici non sono nè l'immigrazione, nè la UE i ns.problemi nascono da lontano. La mancanza di un Piano idrogeologico, la non statalizzazione di bankitalia, la mancata riforma della giustizia. Il Sud un problema che si trascina dal 1861. Grazie alla UE in Europa c'è la pace. Uscire dalla UE è unfollia dal opunto di vista politico. Fortunatamente la maggioranza capisce e non parla tanto per parlare. Una buona giornata e spero rifletta sulle sue errate posizioni politiche

      Elimina
    2. Rovere, Rovere, Rovere: un bel tacer non venne mai scritto.

      Elimina
    3. lillipuziano ma hai studiato che sei così colto?

      Elimina
    4. E'il simbolo di un negozio di alimentari?

      Elimina
    5. "Vogliono ridurci alla fame" ma è un delirio?
      Si sente bene signor Rovere?

      Elimina
  2. Se ci sarà un referendum par la permanenza del mio Paese in Europa io voterò per uscirne fuori...questa è una trappola. C'è qualcuna che la pensa come me?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IO VOTERO' per restarci. Contento?

      Elimina
    2. La Trappola è la ignoranza POLITICA di molte persone!!!

      Elimina
  3. Aveva ragione Umberto Eco: con la rete quante castronate, in tanti professori e filosofi si fa per dire

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)