4 gennaio 2019

Manovra del Popolo: i ricchi sempre più ricchi, i poveri sempre più poveri e la fine del ceto medio.

di Redazione. Dicono che la Manovra del Popolo sia stata così concepita per eliminare la povertà e ridurre il gap tra ricchi e poveri.
Ma quando non si rinnovano i contratti di lavoro, quando gli stipendi e le pensioni non vengono rivalutati e adeguati al costo della vita, quando si chiede a lavoratori dipendenti e pensionati di tirare ancora la cinghia, quando si dà mano libera a Comuni, Province e Regioni di aumentare le tasse locali, e quando si condano evasioni fiscali e abusi edilizi, bè allora questa manovra non riduce il gap tra ricchi e poveri, ma riduce tutto il popolo italiano in povertà.

Questo fanno il 'reddito e la pensione di cittadinanza' insieme a 'quota 100': eliminare le differenze tra poveri e meno poveri.
Insomma, questa manovra recita il de profundis del ceto medio risucchiandolo in basso e confinandolo sulla soglia della povertà!
Perché questa legge di bilancio toglie a chi ha poco per dare a chi ha niente o quasi niente. e toglie solo qualche briciola ai ricchi che continuano ad aumentare il loro patrimonio diventando sempre più ricchi.
Dicono di aver colpito i poteri forti tassando le banche, le assicurazioni e le varie lobby. In realtà hanno colpito indirettamente sempre i 'soliti fessi' ovvero i cittadini italiani a busta paga che si vedranno aumentare i costi del conto corrente, il premio dell'assicurazione e il gas, ma non gli stipendi e le pensioni.

8 commenti:

  1. Se la maggioranza della Popolazione non fa sentire (pacificamente chiarisco) la sua voce, è inutile lamentarsi. Sono lustri e lustri che in Italia si va avanti così.
    La maggiora parte delle persone si lamenta ma finisce lì. Se non si comprende l'importanza della difesa dei propri interessi, le cose non possono che peggiorare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una massa sterminata di pecoroni, pronti a fregrasi l'uno con l'aktro:aveva ragione la Fallaci. Io mi vergogno di una situazione simile.

      Elimina
    2. L'AlternativaSiamoNoi04 gennaio, 2019

      Purtroppo lamentarsi non serve a niente se ognuno lo fa per conto proprio in famiglia, al bar o in ufficio. Bisogna organizzarsi, unirsi, mettersi insieme e portare avanti le proprie rimostranze. Scendere nelle piazze, protestare, diventare una forza politica e portare in parlamento le proprie ragioni.

      Elimina
  2. "Scendere nelle piazze, protestare, diventare una forza politica e portare in parlamento le proprie ragioni."
    Lo ha fatto il M5S ed è diventato una nuova CASTA.
    Per cambiare veramente:
    1) Dimezzare il n°dei Parlamentari.
    2) Dimezzare le retribuzioni dei parlamentari.
    3) Lasciar loro un solo benefit:Tessera ferroviaria per viaggiare in TRENO.

    RispondiElimina
  3. Per cambiare veramente:
    1) Dimezzare il n°dei Parlamentari.
    2) Dimezzare le retribuzioni dei parlamentari.
    3) Lasciar loro un solo benefit:Tessera ferroviaria per viaggiare in TRENO.
    Condivido al 101%

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e allora se condividi al 101% vacci tu a fare politica gratis!

      Elimina
    2. "I politicanti sono i camerieri dei banchieri".
      (Ezra Pound)
      Oreste beccarsi 5.000 euro al mese:NON E' fare politica gratis.

      Elimina
  4. "La banca trae beneficio dall'interesse
    su tutta la moneta che crea dal nulla"
    (Ezra Pound)
    La politica da tempo è la Serva dell'economia.
    Il Parlamento nazionale è diventato un notaio di decisioni che non prendono i politici ma la grande finzna europea

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)